Pilates e Medicalpilates, cosa sono?

Era una volta un bambino, molto debole e soffriva d’astma. La sua madre geniale lo’ incoraggiava di fare gli esercizi e di respirare di piu’.

Lui praticava sin da piccolo varie tecniche di movimento e continuava a crescere in un ragazzo atleta. I sintomi d’asma diminuivano e lui riconquisto’ la salute.

Il suo nome era Joseph Hubertus Pilates.

J.H.Pilates aveva continuato a sviluppare il suo proprio metodo e gli attrezzi ed ebbe un successo enorme, sia nel trattare gli adolescenti con la postura compromessa sia i ballerini di New York.

Il suo successo maggiore avvenne dopo la sua morte perche’ come sempre, gli esseri geniali sono avanti dei tempi.

Io mi innamorai del metodo Pilates sin dalla prima vista. Il disco rotante della scuola Polestar Pilates presentato da Serafino Ambrosio in Club Francesco Conti di Milano nel lontano 2000, fu il Galeotto.

Mi ero iscritta subito ai corsi di formazione e presto ho capito infinite risorse per la kinesiterapia, rieducazione funzionale e neuromotoria. Continuamente ispirata al metodo Pilates creavo esercizi molto validi per riabilitare i miei pazienti. Le varianti degli esercizi usati con gli attrezzi piccoli e grandi crescevano continuamente. I pazienti continuavano a giovare e reccuparare le condizioni fisiche molto velocemente con un incremento del benessere generale, anche psicologico.

Il metodo Pilates classico fu l’ispirazione per creare Medicalpilates, metodo innovativo e contemporaneo per la riabilitazione ortopedica e neurologica.

Con il Medicalpilates abbiamo la soluzione rapida per numerose problematiche fisiche, della colonna vertebrale, Cervicale e Lombare, delle spalle, ginocchia etc.

Il Medicalpilates metodo possiede anche dei programmi di Meditazione e Rilassamento, programmi Fitness e di Prevenzione che vengono personalizzati e organizzati per le esigenze di ogni paziente/cliente.

La mia premura in questa lettera e’ di consigliarvi vivamente di allenarvi con il metodo Pilates e con con altre discipline come Qi Gong, Yoga, Danza. Ma, un accorgimento importante ci deve essere! La schiena e il corpo in generale devono essere privi di dolori e di restrizioni di movimento. Allora si’ che potete allenare il vostro corpo e praticare il metodo Pilates per miglioramento di tonicita’, elasticita’ e di consapevolezza corporea.

Ma, nel caso il vostro corpo avesse delle restrizioni e dei dolori, delle ernie discali, Stenosi del canale vertebrale, lassita’ ligamentosa, spalle, polsi e le ginocchia deboli, osteoporosi, Artrosi d’anca, Artrite Reumatoide, etc.. Se avete il problema d’equilibrio e di coordinazione, Morbo di Parkinson o la Sclerosi Multipla o magari un altro disturbo neurologico o autoimmune, o avete fatto un intervento chirurgico e sentite di dover migliorare le vostre condizioni fisiche, sarebbe necessario rivolgersi al medico specialista, al dottore in fisioterapia o dottore in osteopatia e individuare con precisione il programma idoneo.

A volte solo pochi trattamenti fisioterapici o osteopatici servono per risolvere un disturbo. Vale la pena essere consapevoli e chiedere il consiglio dall’esperto.

Rimango disponibile per i miei colleghi fisioterapisti e insegnanti di Pilates per avere una discussione aperta e benefica.

Vi ricordo che sono disponibile per le consultazioni online gratuitamente e che ci tengo a dare una mano a tutte le persone che hanno i dubbi su quale attivita’ fisica intraprendere, se la restrizione del movimento che sentono e’ vera o falsa, etc.

Con augurio di ispirarvi di curare il vostro essere fisico vi saluto cordialmente,

Mirjana Ilic, dott.ssa in Fisioterapia e ideatrice Medicalpilates Soulwellness metodo

#pilates #medicalpilates #imedicalpilates #riabilitazione #training #movimento #salute #benessere.

Cercare resilienza

In questi tempi sinceramente molto dolorosi ci si chiede come andare avanti. Come andare avanti con il nostro cuore, nostra mente, anima e corpo. Come dare un senso alla confusione che ci circonda. Da dove arriva tutto questo, chi lo ha permesso? Il mondo soffre in milioni di modi e sicuramente ci sentiamo feriti, noi che il cuore abbiamo. A volte sembra che le ombre sono talmente dense e nebiolose e fredde. A volte il raggio di luce sembra che sia talmente fragile che preferisce allontanarsi da queste oscurita’.

Questa immagine non e’ carina. Neanche viverla non e’ bello.

Non e’ umano non reagire neanche.

C’e’ da reagire, tirare fuori tutte le forze. Ci sono credetemi. Ne abbiamo un sacco di forza nascosta. Sforziamoci di tirarla fuori, darle luce, darle il cuore.

Le nostre forze interiori sono immense, sono il miracolo. Hanno bisogno solo del primo passo. Il primo passo con il solo buon pensiero, il secondo passo con il cuore, il terzo passo con il corpo e l’animo continuera’ il percorso meraviglioso cosi’ bisognoso di realizzazione.

Ecco, fatto!

Noi siamo qui con i programmi che ispirano resilienza, resilienza di noi stessi, delle creature che ci circondano e della nostra Terra.

Buona vita a tutti dal profondo del cuore.

Mirjana

La nutrizione sana – accorgimenti importanti e il segreto dei calamari

Carissimi,

ho appena letto questa lettera ricevuta dal Dott. Al Sears che seguo da anni. La sua ricerca mi affascina e la trovo coerente e leale, oltre che generosamente diffusa senza gli scopi di lucro.

Ecco il suo consiglio importante per i grassi Omega 3 e la loro corretta proporzione e le risorse naturali.

Calamari sono il TOP!!!

A presto. Buona lettura!

11905 Southern Blvd.
Royal Palm Beach, FL 33411

13 dicembre 2020

Dear Mirjana Ilic,

Prima dei giorni dell’industrializzazione, la nostra dieta forniva tutti gli omega-3 di cui avevamo bisogno in due fonti perfette: pesce e carne.

Ma il mondo è cambiato. Le moderne pratiche di produzione alimentare hanno ridotto drasticamente la quantità di omega-3 nella nostra dieta. La carne e il pesce vengono ora allevati e allevati con una dieta innaturale a base di mais e altri cereali.

E quel cambiamento ha portato a una pericolosa diminuzione del nostro consumo di omega-3.

Allo stesso tempo, la nostra dieta moderna è cambiata per includere più oli omega-6 che mai, grazie all’aumento dell’uso di oli di mais, soia e girasole negli alimenti trasformati di oggi.

Gli oli omega-6 non sono necessariamente dannosi per te, ma devono essere consumati nel giusto equilibrio con gli omega-3.

Storicamente, gli esseri umani mangiavano cibi che contenevano omega-6 e omega-3 in un rapporto di circa 2: 1.

Ma il rapporto tra omega-6 e omega-3 nella moderna dieta americana è di circa 15: 1. Questo è un rapporto estremamente innaturale e malsano, ed è collegato a numerose malattie.

Quindi, come rimetti le cose in equilibrio?

Per prima cosa, torna alla dieta dei nostri antenati. Evita i cereali e gli alimenti trasformati e preferisci le carni nutrite con erba e il pesce selvatico.

Sfortunatamente, anche questo non è più sufficiente, rendendo gli integratori una necessità. Ma attenzione dell’acquirente …

La maggior parte degli integratori di olio di omega disponibili oggi sono gravemente carenti nei due acidi grassi omega-3 unici di cui il tuo corpo ha più bisogno. Sto parlando di DHA ed EPA.

Dico ai miei pazienti di assumere tra 600 mg e 1.000 mg di DHA più 400 di EPA ogni giorno. Questo è il 1.900% in più di DHA rispetto a questi marchi da banco.

La capsula di omega che Larry King spinge contiene 36,4 mg di DHA e 46,8 mg di EPA.1 E il gel morbido del grande produttore di integratori rossi non è migliore. La loro pillola di krill ha un misero 30 mg di DHA e 64 mg di EPA.

Il costoso farmaco di Big Pharma non contiene nemmeno DHA!

Come lettore abituale, mi hai sentito parlare dei benefici del DHA. Ma se sei un nuovo lettore o hai bisogno di un ripasso, dai un’occhiata agli incredibili benefici di questo importante acido grasso. Il DHA aiuta a:

Ridurre il rischio di malattie cardiache 2
Migliora l’immunità3,4
Proteggi il cervello dall’Alzheimer5
Combatti l’infiammazione 6
Diminuisci la depressione 7
Mantieni le ossa forti 8
Non lasciarti ingannare da oli omega-3 di qualità inferiore

Come ho detto prima, acquistare la marca più popolare di omega-3 non significa che stai ottenendo un prodotto di alta qualità. Ecco cosa suggerisco.

Smetti di prendere l’olio di pesce. La maggior parte degli integratori di olio di pesce proviene da acque inquinate che contengono sostanze chimiche come PCB e metalli pesanti come il mercurio. Questo è peggio che non prendere un integratore in primo luogo.
Prendi invece questo minuscolo olio animale. I krill sono animali simili ai gamberetti che non vivono abbastanza a lungo da assorbire grandi quantità di tossine, quindi non vengono contaminati. E i loro omega-3 sono immagazzinati sotto forma di fosfolipidi invece che di trigliceridi. Questo lo aiuta a passare meglio attraverso le membrane cellulari.
E uniscilo ai calamari. Ma assicurati che il tuo olio di calamari provenga da calamari che vivono al largo delle coste del Sud America nelle acque pure del Pacifico meridionale (illex argentinus).
Controlla l’etichetta. Assicurati che il tuo omega-3 contenga 600 mg di DHA e 400 mg di EPA. Calamari ha una delle più alte concentrazioni di DHA di qualsiasi alimento.
Aggiungi un po ‘di astaxantina. L’astaxantina aiuta anche gli oli a permeare i tessuti dove è necessario, incluso attraversare la barriera emato-encefalica dove il DHA può avvantaggiarti.
E prendi sempre gli acidi grassi omega-3 con un pasto. Ciò consente ai grassi di essere adeguatamente digeriti.

Per la tua buona salute,

Al Sears, MD, CNS

Una volta non c’era fretta

C’era una volta una vita a misura d’uomo e a misura di donna e a misura dei loro figli e genitori.

C’era una volta piu’ gioia di passare le ore infinite a sentire i canti degli ucellini e apprezzare i raggi del sole sulla nostra pelle.

C’era una volta la compettizione con noi stessi e la voglia di raggiungere delle abilita’ degli atleti senza pensare quanto grande il nostro gluteo sarebbe diventato. La gioia e bellezza erano dentro di noi e gioivamo ogni training e apprezzavamo il nostro coach e il suo immenso impegno di estrare il meglio di noi. Il meglio che giaceva nascosto e del quale noi stessi non ne sapevamo nulla.

C’era una volta il tempo per il libro che nutriva l’animo e il cuore.

C’era una volta il tempo per sana e pacifica riflessione.

Una volta non c’era fretta.

Medicalpilates lezione Mirjana

La vita deve continuare

Eccoci alle porte di fine dell’anno 2020. Eccoci alla speranza che le turbolenze che abbiamo vissuto quest’anno rimangano in un cassetto dei ricordi ben chiuso. Eccoci ancora una volta pronti ad affrontare questa meravigliosa vita con coscienza e sapienza.

Abbiamo messo un impegno collettivo di migliorarci nonostante le difficolta’ e di prendere la consapevolezza che la nostra salute e’ esattamente nelle nostre mani.

La salute significa sentirsi bene fisicamente, mentalmente e spiritualmente. Salute significa essere entusiasti. Salute significa essere generosi. Salute significa impegno costante di nutrire il corpo e l’animo di esercizio moderato e cibo sano.

Noi siamo qui costruendo la nostra presentazione web e social. Comunque, mentre questo e’ in costruzione, noi ci siamo.

Siamo lieti di invitarvi a venire a visitarci per una consultazione gratuita dove individueremo il programma ideoneo per voi. A volte solo una seduta o valutazione osteopatica e/o fisioterapica diventa sufficiente ad avere i dati importanti come proseguire.

Siamo fiduciosi che il nostro lavoro insieme a voi sara’ benefico e che ispirera’ voi e i vostri cari.

Un augurio per un sereno dicembre 2020! Buoni preparativi natalizi!

Siate protetti e cauti.

Un caro saluto da Mirjana e Medicalpilates Team